MATTHIAS LINGENFELDER

VIOLINO

Anno esibizione:
2024

Nato nel 1959, Matthias Lingenfelder ha iniziato a suonare il violino all’età di 7 anni. Dopo aver studiato con Klaus Eichholz, Max Rostal e Gérard Poulet è stato cofondatore dell’Auryn Quartet nel 1981. Nel 1982 il quartetto è stato vincitore dei concorsi internazionali di Portsmouth e Monaco. Da quel momento in poi l’Auryn Quartet divenne uno dei quartetti d’archi più importanti in circolazione, tenendo concerti in tutto il mondo, nei festival più importanti, registrando numerosi dischi premiati con il diapason d’or o l’Echo Klassik. Nel 2022 l’Auryn Quartet ha concluso la propria carriera.

Matthias Lingenfelder si è inoltre esibito come solista insieme a diverse orchestre, tra cui la Chamber Orchestra of Europe nella quale ha ricoperto per diversi anni il ruolo di primo violino. Attualmente continua a esibirsi come solista, oltre che in diverse formazioni cameristiche insieme a, tra gli altri, Elisabeth Leonskaja, Christian Poltéra, Esther Hoppe, Niklas Schmidt, Herbert Schuch, Quirine Viersen e Benjamin Schmid. Nella primavera del 2023 ha registrato l’opera completa per violino e pianoforte di Gabriel Fauré insieme Peter Orth per l’etichetta Tacet; con il pianista Oliver Triendl ha registrato per CPO le sonate per violino di Caspar Joseph Brambach.

Dal 2003 Matthias Lingenfelder è professore di musica da camera presso la Hochschule für Musik a Detmold.

Matthias Lingenfelder suona uno Stradivari del 1722, già appartenuto a Joseph Joachim.

Tutti gli artisti: