ENSEMBLE POLYHARMONIQUE

CORO

Anno esibizione:
2024

L’Ensemble Polyharmonique è un collettivo di cantanti votati alla musica antica della tradizione europea. La musica vocale del Rinascimento e dell’epoca barocca costituisce il repertorio principale dell’ensemble. Tenendo conto della pratica esecutiva storica, l’ensemble combina idee tipiche della cultura vocale tedesca e franco-fiamminga, e comprende, di base, sei solisti a cappella o accompagnati dal basso continuo, numero che può variare a seconda del programma (dai quattro ai sedici cantanti). Il gruppo si dedica anche alla scoperta di opere poco o nulla conosciute dei secoli XVII e XVIII.

Il Polyharmonique Ensemble viene regolarmente invitato a numerosi festival e rassegne, tra cui il Musikfest ION di Norimberga, il Festival Oude Muziek di Utrecht, Bachfest di Lipsia, Meer Stemmig di Gent, Musica Divina di Mechelen, Les Nuits de Septembre a Liège, la Trigonale Klagenfurt, Thüringer Bachwochen, l’Händelfestspiele Halle, il Tage der Alten Musik Regensburg, il Heinrich Schütz Musikfest, il Köthener Bachfesttage e molti altri.

Per quanto riguarda il  repertorio con accompagnamento strumentale, dunque gli oratori, le messe e le cantate di J.S. Bach, Membra Jesu nostri di Dieterich Buxtehude, I Vespri o il Messiah di G.F. Händel e altro ancora, il Polyharmonique Ensemble può avvalersi di rinomate orchestre, tra cui l’Akademie für Alte MusikBerlin, Wrocław Byzantine Orchestra, Freiburg Byzantine Orchestra, Holland barocco, L’arpa festante, Arte dei Suonatori e altre ancora.

Insieme al drammaturgo musicale Oliver Geisler, l’ensemble si è impegnato nell’interpretazione dell’Auferstehungshistorie di Heinrich Schütz (1585-1672) secondo un’ottica contemporanea, trovando un approccio completamente nuovo per l’esecuzione di questo capolavoro barocco. Nel marzo 2023 è stata pubblicata dall’etichetta tedesca Accentus Music la colonna sonora di accompagnamento Historia der Auferstehung Christi – SWV 50”, ancora di Heinrich Schütz.

 

Tutti gli artisti: