DELIAN::QUARTETT

QUARTETTO D’ARCHI

Anno esibizione:
2021 – 2022 – 2023 – 2024

Cecilia Ziano è il primo violino del Quartetto Lyskamm e Principal Second alla Rotterdam Philharmonish Orkest. Ha recentemente vinto il concorso da Konzertmeister alla Scottish Chamber Orchestra.
Nata a Ciriè (Torino) nel 1991, ha iniziato a suonare a 4 anni studiando con Fabrizio Pavone alla Scuola Suzuki di Torino. Dall’età di 11 anni ha cominciato a studiare all’Accademia di Musica di Pinerolo con Dora Schwarzberg e Adrian Pinzaru, successivamente si è diplomata al Conservatorio di Torino con Christine Anderson. Ha proseguito i suoi studi con Salvatore Accardo e Bruno Giuranna all’Accademia Stauffer a Cremona e all’Hochschule für Musik Hanns Eisler di Berlino con Kolja Blacher. Il percorso di Cecilia è stato sostenuto dalla Associazione DeSono e dalla Banca CRT.
Collabora con orchestre come Mahler Chamber Orchestra, Concertgebouw Orkest, Chamber Orchestra of Europe, Berliner Philharmoniker e molte altre.
Con il Quartetto Lyskamm ha concluso nel 2017 il Master in quartetto d’archi con Heime Mueller (Artemis Quartet) e si è affermata in varie competizioni internazionali, vincendo il Possehl Wettweberb, il 2° Premio al Concorso “Schubert und die Moderne” di Graz nel 2015, 1° Premio al Concorso Internazionale “G. Bergamo” di Lugano e il Borletti – Buitoni Chamber Music Prize dedicato a Claudio Abbado nel 2016 che ha aperto il quartetto alla carriera internazionale. Il Quartetto è regolarmente ospite delle principali associazioni concertistiche italiane ed europee tra le quali la Società del Quartetto di Milano, Lingotto Musica di Torino, Musica Insieme di Bologna, Amici della Musica di Firenze, Brahms Festival di Amburgo, ProQuartet di Parigi. Sono anche stati ospiti residenti per l’Aldeburgh Music Festival in Gran Bretagna. A gennaio 2019 è uscito il loro primo disco dedicato ai quartetti di Bartòk, in allegato alla prestigiosa rivista di musica classica “Amadeus” e poi pubblicato da NovAntiquaRecords.
Incontri che hanno influenzato incredibilmente la crescita musicale di Cecilia sono stati, tra gli altri, Ferenc Rados, Cuarteto Casals, Bruno Giuranna, Guy Braunstein, Boris Garlitzky e Eberhard Feltz.
Appassionata e studiosa del repertorio barocco e classico, nell’estate 2022 vedrà uscire il suo primo disco solista suonato con strumento antico e moderno.
Cecilia suona un preziosissimo violino Fiorini (Bologna ca.1800) per gentile concessione della National Dutch Music Foundation.

Tutti gli artisti: