La Rassegna

IL FESTIVAL

La Rassegna “Il Festival” si pone come obiettivo non soltanto un’integrazione dell’offerta culturale del territorio nel periodo di inizio estate bensì un salto di livello dal punto di vista qualitativo, un cambio di passo nella narrazione di ciò che questa terra sia in grado di offrire.
Il Roero è storia millenaria, bellezze paesaggistiche uniche, vini di altissima qualità e, forse più di ogni altra cosa, una comunità che accoglie.
Il turismo culturale è per sua natura tipicamente itinerante. Viaggiare significa incontrare, vivere un’esperienza. Accoglienza e senso di comunità sono i pilastri sui quali, fin dal principio, è stata ideata la Rassegna “Il Festival”.
Il rilancio e soprattutto il riposizionamento del territorio del Roero non può che passare dai percorsi della cultura e la Rassegna “Il Festival” ne sarà uno dei protagonisti di punta di questa metamorfosi.

La Rassegna “Il Festival” si pone come obiettivo non soltanto un’integrazione dell’offerta culturale del territorio nel periodo di inizio estate bensì un salto di livello dal punto di vista qualitativo, un cambio di passo nella narrazione di ciò che questa terra sia in grado di offrire.
Il Roero è storia millenaria, bellezze paesaggistiche uniche, vini di altissima qualità e, forse più di ogni altra cosa, una comunità che accoglie. Il turismo culturale è per sua natura tipicamente itinerante. Viaggiare significa incontrare, vivere un’esperienza. Accoglienza e senso di comunità sono i pilastri sui quali, fin dal principio, è stata ideata la Rassegna “Il Festival”.
Il rilancio e soprattutto il riposizionamento del territorio del Roero non può che passare dai percorsi della cultura e la Rassegna “Il Festival” ne sarà uno dei protagonisti di punta di questa metamorfosi.

Il Festival

METAMORPHOSEN

Se il 2020 ha rappresentato una vera e propria “sospensione” della storia, dalle conseguenze non ancora comprese a fondo, il 2021 dovrebbe essere l’anno della rinascita. Rinascita e trasformazione hanno ispirato il titolo della Rassegna “Roero Chamber Music Events”: Metamorfosi.
Più di ogni altra cosa, ciò che affascina nella Metamorfosi è la dinamica del processo del quale il risultato finale ne è soltanto conseguenza. La musica, con la sua capacità di essere misteriosamente esaustiva, accompagnerà il pubblico nella scoperta dei vari fenomeni metamorfici dell’esistenza. Dal ciclo delle Stagioni di Vivaldi, che raccontano la trasformazione continua della natura, alle composizioni di Liszt che meglio testimoniano il cambiamento dell’uomo, da amante della mondanità alla vestizione dell’abito talare. Il viaggio continua con le metamorfosi di Schubert, dal Lied alla grande forma cameristica e con “Ophelia-Lieder” di Brahms nella trascrizione di Aribert Reimann per quartetto d’archi e soprano. Non mancherà Beethoven con la decima sonata per violino e pianoforte, opera che rivela il cambiamento estetico del grande compositore tedesco nei suoi ultimi anni di vita. Completeranno il ciclo le trasformazioni metamorfiche di Strauss con Metamorphosen e i quartetti di Haydn.
Quasi come contrappunto ai concerti “tradizionali” la rassegna “Roero Chamber Music Events” ospiterà la prima performance pubblica mondiale di MusicAI, progetto di ricerca sull’intelligenza artificiale della Fondazione LINKS, unico nel suo genere, che combina la musica dal vivo, l’arte astratta e la più avanzata tecnologia applicata all’Intelligenza Artificiale. La tecnologia non solo influenza la creazione artistica stabilendo le possibilità di espressione degli artisti, ma determina il passaggio a funzioni diverse dell’arte cambiandone anche le modalità di fruizione.

Da sempre gli artisti si sono basati sulle conoscenze tecnologiche e sull’ingegno per trovare i materiali e gli strumenti adatti per esprimere al meglio i propri sogni, pensieri, visioni o credenze e ogni opera d’arte è determinata dai materiali a disposizione dell’artista e dall’abilità di questi nel manipolarli.

MusicAI si propone di portare ad un livello ulteriore questo intreccio: l’intelligenza artificiale “ascolta” la musica e dà vita a nuove creazioni artistiche.

DIRETTORE ARTISTICO

Adrian Pinzaru

Se il 2020 ha rappresentato una vera e propria “sospensione” della storia, dalle conseguenze non ancora comprese a fondo, il 2021 dovrebbe essere l’anno della rinascita. Rinascita e trasformazione hanno ispirato il titolo della Rassegna “Roero Chamber Music Events”: Metamorfosi.

Più di ogni altra cosa, ciò che affascina nella Metamorfosi è la dinamica del processo del quale il risultato finale ne è soltanto conseguenza. La musica, con la sua capacità di essere misteriosamente esaustiva, accompagnerà il pubblico nella scoperta dei vari fenomeni metamorfici dell’esistenza. Dal ciclo delle Stagioni di Vivaldi, che raccontano la trasformazione continua della natura, alle composizioni di Liszt che meglio testimoniano il cambiamento dell’uomo, da amante della mondanità alla vestizione dell’abito talare. Il viaggio continua con le metamorfosi di Schubert, dal Lied alla grande forma cameristica e con “Ophelia-Lieder” di Brahms nella trascrizione di Aribert Reimann per quartetto d’archi e soprano. Non mancherà Beethoven con la decima sonata per violino e pianoforte, opera che rivela il cambiamento estetico del grande compositore tedesco nei suoi ultimi anni di vita. Completeranno il ciclo le trasformazioni metamorfiche di Strauss con Metamorphosen e i quartetti di Haydn.

Quasi come contrappunto ai concerti “tradizionali” la rassegna “Roero

Chamber Music Events” ospiterà la prima performance pubblica mondiale di MusicAI, progetto di ricerca sull’intelligenza artificiale della Fondazione LINKS, unico nel suo genere, che combina la musica dal vivo, l’arte astratta e la più avanzata tecnologia applicata all’Intelligenza Artificiale. La tecnologia non solo influenza la creazione artistica stabilendo le possibilità di espressione degli artisti, ma determina il passaggio a funzioni diverse dell’arte cambiandone anche le modalità di fruizione.

Da sempre gli artisti si sono basati sulle conoscenze tecnologiche e sull’ingegno per trovare i materiali e gli strumenti adatti per esprimere al meglio i propri sogni, pensieri, visioni o credenze e ogni opera d’arte è determinata dai materiali a disposizione dell’artista e dall’abilità di questi nel manipolarli.

MusicAI si propone di portare ad un livello ulteriore questo intreccio: l’intelligenza artificiale “ascolta” la musica e dà vita a nuove creazioni artistiche.

DIRETTORE ARTISTICO

Adrian Pinzaru

Il nostro territorio

ORGANIZZATORI
COMUNE DI GUARENE
I’M EXCHANGE ASSOCIATION

PATROCINI
REGIONE PIEMONTE
AGENZIA DI POLLENZO
ASSOCIAZIONE PER IL PATRIMONIO DEI PAESAGGI
VITIVINICOLI DI LANGHE, ROERO E MONFERRATO
CONSORZIO DEL ROERO
ECOMUSEO DELLE ROCCHE
ENOTECA REGIONALE DEL ROERO
ENTE TURISMO DI ALBA
GOETHE INSTITUT TURIN

PARTNERS
FONDAZIONE LINKS
XENO MEDIA

PROMOTORI
COMUNE DI GUARENE
COMUNE DI BRA
COMUNE DI CANALE
COMUNE DI COAZZOLO
COMUNE DI MONTÀ

SPONSOR E SOSTENITORI
CASCINA CORTINE
IL GIARDINO SUL TETTO
CASCINA SANT’ANTONIO DI GAGLIARDI
CASCINA SAN GIOVANNI
GREENERIA
HOTEL LE BOTTI
RISTORANTE MARCELIN
IL CASTELLO DI COAZZOLO
IL CASTELLO MALABAILA
OSTERIA DELL’ENOTECA
PLATINO PIANOFORTI
RELAIS & CHATEAUX CASTELLO DI GUARENE
RISTORANTE “LA MADERNASSA”
ROTARY CLUB CANALE ROERO

Il nostro territorio

ORGANIZZATORI
COMUNE DI GUARENE
I’M EXCHANGE ASSOCIATION

PROMOTORI
COMUNE DI GUARENE
COMUNE DI BRA
COMUNE DI CANALE
COMUNE DI COAZZOLO
COMUNE DI MONTÀ

PATROCINI
REGIONE PIEMONTE
AGENZIA DI POLLENZO
ASSOCIAZIONE PER IL PATRIMONIO DEI PAESAGGI
VITIVINICOLI DI LANGHE, ROERO E MONFERRATO
CONSORZIO DEL ROERO
ECOMUSEO DELLE ROCCHE
ENOTECA REGIONALE DEL ROERO
ENTE TURISMO DI ALBA
GOETHE INSTITUT TURIN

PARTNERS
FONDAZIONE LINKS
XENO MEDIA

SPONSOR E SOSTENITORI
CASCINA CORTINE
IL GIARDINO SUL TETTO
CASCINA SANT’ANTONIO DI GAGLIARDI
CASCINA SAN GIOVANNI
GREENERIA
HOTEL LE BOTTI
RISTORANTE MARCELIN
IL CASTELLO DI COAZZOLO
IL CASTELLO MALABAILA
OSTERIA DELL’ENOTECA
PIATINO PIANOFORTI
RELAIS & CHATEAUX CASTELLO DI GUARENE
RISTORANTE “LA MADERNASSA”
ROTARY CLUB CANALE ROERO